Villaggio in India popolato da gemelli

220 gemelli su 2000 persone: è lo strano caso di Kodinhi, villaggio dell'India

Quante coppie di genitori non hanno mai fantasticato sul futuro dei loro nascenti? Magari in più di un occasione, questi aspettavano soltanto un neonato e poi con grande sorpresa scoprivano di essere in dolce attesa di due o più gemelli. Una cosa che non capita a tutti. Magari da giovani quando abbiamo fatto la conoscenza di una coppia di gemelli per la prima volta, abbiamo pensato alla singolarità di quel caso. Magari invece il fratello gemello che chi ci sta leggendo in questo momento si sarà sentito speciale in più di un occasione della sua vita.

In India nel villaggio di Kodinhi, nel Kerala da diversi anni avviene un fenomeno singolare e affascinante per numerosi studiosi. Qui ogni anno nascono un numero insolito di fratelli e sorelle gemelle, molte donne infatti hanno dei parti gemellari. Per darvi un idea che non stiam0 parlando di un caso vi basti pensare che su 2000 persone ci sono 204 gemelli, ogni anno nascono mediamente 15 coppie di gemelli. Inoltre sulla bilancia delle singolarità mettiamo anche che l’India, è uno dei Paesi con il più basso tasso di parti gemellari al mondo. Facendo un rapido calcolo in questo villaggio per ogni 1000 nascite 45 sono gemelli mentre nel resto dell’India il rapporto è di 4 ogni 1000. Secondo alcuni studi i parti gemellari sono anche destinati ad aumentare nel villaggio di Kodinhi.

India, Kodinhi 220 gemelli

India, Kodinhi 220 gemelli

Come mai così tanti gemelli in questo villaggio?

I ricercatori che hanno approfondito lo studio di questo villaggio hanno analizzato i fattori genetici, biologici, molecolari, ereditari e climatici senza trovare dati rilevanti che possano determinare la causa di così tanti parti gemellari. Ci sono soltanto ipotesi, la più plausibile è che tutto sia dovuto all’alimentazione della popolazione indigena. Insolita e curiosa Madre Natura ci regala un altro quesito su cui meditare, studiare ed approfondire, proprio come già abbiamo fatto per un’altra popolazione orientale come gli Hunza che riescono a vivere fino a 140 anni.

Lascia un commento

*