Inquinamento e navi mettono a rischio Pelagos, il santuario delle balenottere

Una scarsa collaborazione tra i diversi paesi ed inquinamento delle navi mettono a rischio l'esistenza delle balenottere nell'area di Pelagos.

Un’area enorme compresa tra Francia, Italia e Principato di Monaco, vero e proprio paradiso delle balenottere, potrebbe essere messa a dura prova dall’azione sconsiderata dell’uomo. Si tratta di Pelagos, una fetta del Mar Mediterraneo ricca di cetacei che potrebbero letteralmente sparire a causa della scarsa tutela da parte dei paesi della zona. L’inesistenza di una vera e propria collaborazione tra le tre nazioni ha impedito che l’area di Pelagos  fosse sufficientemente protetta.

pelagos balenottera wwf

Inquinamento e navi mettono a rischio Pelagos, il santuario delle balenottere

Il continuo passaggio di grandi e piccole navi, con grande rischio di collisione con i cetacei che vivono nell’area si aggiunge all’inquinamento sempre più comune nei nostri mari. Nuove proposte sono giunte dal WWF che, nel corso di una conferenza di presentazione dello studio effettuato su Pelagos, ha rivelato come l’unica via di salvezza per le tante balenottere presenti nella zona, è quella di una stretta collaborazione tra le istituzioni di Francia, Italia e Principato di Monaco che dovranno rendere ecocompatibili tutte le varie attività che si svolgono svolte lungo la costa e sul mare. “Il rischio – commenta il WWF – è quello di perdere un vero e proprio tesoro per i cetacei”.

Lascia un commento

*