Contro la siccità arriva un’invenzione dalla Russia: l’acqua solida

In Russia, un gruppo di ricercatori, ha inventato un particolare polimetro assorbente che renderebbe l'acqua solida e abbasserebbe i costi per combattere la siccità nel mondo

La soluzione per combattere la siccità nel mondo potrebbe arrivare dalla Russia, con la rivoluzionaria acqua solida. Un gruppo di studiosi dell’Università di Voronezh, in Russia, avrebbe trovato un modo per racchiudere in un  polimetro fino a 500 litri di acqua, semplicemente solidificandola. L’invenzione russa contro la siccità è, in pratica, un assorbente speciale, dalla forma granulare, che viene introdotto nella terra arsa dalla siccità e rilascia la sua acqua, reidratando il terreno. Questo granulo, ingrandito fino a 100 volte, può assorbire fino a 500 litri di acqua, che in realtà si condensa al suo interno, come fosse ghiaccio all’interno del polimetro. Il granulo dovrebbe poi essere rotto per far ritornare l’acqua liquida.

contro_siccità

Contro la siccità arriva un’invenzione dalla Russia: l’acqua solida

L’invenzione è rivoluzionaria sia scientificamente che a livello economico. Infatti, il prezzo sarebbe decisamente inferiore rispetto alle attuali manovre di irrigazione dei campi secchi e la quantità d’acqua che si rilascerebbe dal granulo sarebbe superiore del 50%. I ricercatori russi ora proveranno il composto granuloso che renderebbe l’acqua solida, o la farebbe sembrare tale, direttamente nelle zone caratterizzate da forte siccità, nella speranza che la loro invenzione superi i test empirici.

Lascia un commento

*