Caldo: combattere l’insonnia in cinque mosse

Insonnia in aumento in estate. Un insieme di soluzioni ad un problema che riguarda milioni di italiani.

La bella stagione può comportare dei danni notevoli alla qualità del sonno. Temperature elevate ed assenza di ventilazione possono mettere a repentaglio anche i sonni più profondi innescando un’insonnia perenne. Basta una temperatura superiore ai 25 gradi, infatti, per rendere difficile il sonno: un problema che può trascinarsi anche per più di una settimana con inevitabili ricadute sulla qualità della vita e sulle prestazioni lavorative. Consci di un problema che riguarda un numero sempre maggiore di italiani, alcuni studiosi hanno rese note su internet i segreti per combattere l’insonnia e dormire sonni tranquilli, anche in estate.

dormire

Caldo: combattere l’insonnia in cinque mosse

Diminuire la temperatura del corpo attraverso un impacco è il primo metodo segnalato. Basta un asciugamano riposto per alcuni minuti in freezer per aiutare il sonno. Anche farsi una doccia prima di andare a letto può essere un ottimo viatico verso un sonno tranquillo, purché la temperatura dell’acqua sia tiepida. Abbassare l’altezza del letto, dove è possibile, è un altro dei segreti segnalati dagli esperti. Il caldo, infatti, tende sempre a salite perciò dormire più in basso significa stare più freschi. Anche alimentarsi leggero è utile: andare a letto con la pancia eccessivamente piena danneggia il sonno mentre una quantità di sale in più può combattere il senso di spossatezza.

Lascia un commento

*