Anelli di Saturno: spiegati i ‘movimenti’ dell’ombra del pianeta

Mutazioni continue dell'ombra proiettata dal pianeta sugli anelli di Saturno. Gli esperti della NASA ne spiegano il motivo.

Cambiano le stagioni su Saturno e cambia anche l’ombra proiettata sugli anelli. Un’immagine spettacolare inviata dalla sonda Cassini mostra gli anelli del gigante gassoso oscurati dall’ombra del pianeta, solo per una minima distanza. Si tratta di un fenomeno, come spiegato dagli esperti dell’agenzia spaziale, dovuto alle variazioni stagionali e quindi dalle diverse inclinazioni di Saturno. L’ultimo scatto della sonda, in particolare, mostra un’estensione dell’ombra che supera di poco la “divisione Cassini” lo spazio che intercorre tra i due anelli più luminosi: l’anello a l’anello b.

saturno anelli

Anelli di Saturno: spiegati i ‘movimenti’ dell’ombra del pianeta

Ma la grandezza dell’ombra, secondo i ricercatori, diminuirà ulteriormente fino al maggio del 2017, il periodo del solstizio, quando la parte oscurata degli anelli sarà di “soli” 45mila chilometri; una grandezza minima dopo la quale tornerà a crescere. Lo scatto della sonda risale al 21 maggio scorso quando il dispositivo si trovava ad una distanza di tre milioni di chilometri dal pianeta. L’immagine mostra, a pochi pixel di distanza, anche il satellite Mimas, una delle tante lune che orbitano intorno al gigante gassoso.

Lascia un commento

*