Titano, le impossibili nuvole della luna di Saturno

Nuvole di dicianoacetilene, per ora, inspiegabili per gli esperti sul satellite di Saturno.

L’analisi delle lune del Sistema Solare si dimostrano sempre più in grado di riservare sorprese inimmaginabili fino a poche settimane fa. Le osservazioni di Titano, grosso satellite orbitante intorno a Saturno, in particolare, hanno rivelato delle caratteristiche molto simili al nostro pianeta. La luna rappresenta uno dei rari casi di satellite caratterizzato da un’atmosfera. Nuvole con tanto di pioggia bagnano la superficie di Titano caratterizzata da vasti bacini e fiumi di idrocarburi. Ma un’immagine, realizzata dalla sonda Cassini, ha mostrato delle formazioni nuvolose ancora misteriose.

TITANO

Titano, le impossibili nuvole della luna di Saturno

Si tratta di una nuvola ghiacciata composta da dicianoacetilene. Una presenza davvero strana visto che il composto, secondo le rilevazioni, è presente in piccolissime quantità e non in forma di vapore. Visto che le nuvole su Titano si formano attraverso il fenomeno della condensa, come nel nostro pianeta, ciò appare inspiegabile. Nuove ricerche, attraverso la missione della NASA ed ESA Cassini e dello spettrometro CIRS (Composite Infrared Spectrometer), cercheranno di far luce sul fenomeno.

Lascia un commento

*