Ghiaccio artico, dopo il minimo di settembre aumenta estensione

Migliora la situazione del ghiaccio artico. Nel mese di ottobre registrati i primi segnali di crescita.

Torna a crescere il ghiaccio al Polo Nord. Dopo un crollo con pochi precedenti nella storia e che ha toccato il culmine il 10 settembre, ora l’estensione della calotta ha intrapreso una nuova fase di crescita. Era di 4,72 milioni di chilometri quadrati l’estensione del ghiaccio artico nel mese nel periodo di settembre, un valore che ha confermato il trend negativo del 2016. Ma alla punta minima è seguito una nuova fase di crescita corrisposta, però, con la diminuzione dei ghiacci antartici. 

ghiaccio artico

Già ai primi di ottobre l’estensione del ghiaccio artico ha toccato il valore di 5,19 milioni di chilometri quadrati. Una crescita riscontrata soprattutto nell’area del Mare della Siberia Orientale e nella zona centrale dell’Oceano Artico. Dati che fanno tirare un piccolo sospiro di sollievo dopo i terrificanti numeri di settembre quando il ghiaccio artico ha avuto un’estensione pari ad 1,82 chilometri al di sotto della media registrata nel periodo che va dagli anni ottanta al 2010, ma comunque superiore dell’1,09 rispetto al minimo assoluto registrato nel mese di settembre del 2012.

Lascia un commento

*