Tecnologia: inventato l’antifurto per la bicicletta che provoca il vomito

Un antifurto in grado di provocare il vomito nel ladro. L'incredibile invenzione di un giovane americano.

Il furto della bicicletta, anche per chi ha acquistato un antifurto meccanico costoso, può essere frequente. I ladri si dimostrano, spesso, in grado di tagliare qualsiasi elemento in metallo rubando le biciclette con una facilità davvero disarmante. Ma un’idea semplice, ma allo stesso tempo efficace, potrebbe mettere fine al fenomeno. Si tratta di una miscela davvero particolare che riempie il meccanismo a forma di U. La sostanza, appena il ladro comincia ad incidere sulla superficie di carbonio ed acciaio del sistema di bloccaggio, fuoriesce a forte pressione colpendo inevitabilmente il ladro alla distanza massima di sessanta centimetri.

biciclette antifurto

Il tutto impedisce la respirazione provocando il vomito. L’idea dello “SkunkLock” è balenata nella testa di Daniel Idzkowski, un giovane americano stufo dei furti di biciclette a danno dei suoi amici. I test si sono rivelati più che efficaci con il vomito provocato nel 99% del campione (l’inventore ed i suoi conoscenti). L’utilizzo di questa miscela di gas, dichiara Idzkowski, è conforme in tutti gli stati del mondo ed è in grado di impedire il furto della bicicletta, in ogni condizione.

 

 

Lascia un commento

*