Autodesk, presentate le nuove versioni di Autocad 2017 e Autocad LT per macOS

Osserviamo tutte le novità delle nuove versioni di Autocad 2017 ed Autocad LT

Autodesk: l’azienda che da parecchi anni opera nel settore dello sviluppo e creazione di software adibiti alla progettazione di infrastrutture e non solo, fondata da John Walker, ha di recente sfornato i suoi due ultimi preziosi prodotti che consentiranno agli utenti del settore una maggiore possibilità di adempiere alle varie necessità ed esigenze progettuali di architetti, ingegneri, ed appassionati.

Porte aperte, quindi, a due nuove versioni di un prodotto targato Autodesk che è già una certezza: stiamo parlando di Autocad 2017 e Autocad LT per macOS, che rappresentano oggi le due ultime versioni in cui sono state annesse, dopo un anno di duro lavoro, numerose funzioni innovative che sfruttano in maniera eccelsa il già apprezzato e completo ambiente OS.

Una funzionalità vince su tutte. Infatti, le nuove funzioni inserite dagli addetti ai lavori permettono sia ai professionisti del settore che ad utenti appassionati, di organizzare al meglio il lavoro rendendo più semplice l’utilizzo di operazioni accessorie e la fruizione di elementi utili: fruibilità, quindi, maggior usabilità e garanzia di un servizio che è riuscito a migliorare se stesso.

A questo proposito occorre ricordare che gli appassionati utenti del settore possono approfittare delle numerose possibilità riguardanti i vari metodi di approfondire o esplorare anche per la prima volta il mondo Autocad con la frequenza di corsi di ogni livello, compreso, ovviamente, quello base per i neofiti.

autocad-2017

Autodesk, presentate le nuove versioni di Autocad 2017 e Autocad LT per macOS – fonte foto www.thesourcecad.com

Ma andiamo nel dettaglio a capire quali tra le funzionalità delle nuove versioni del programma possono essere al meglio sfruttate dagli utenti: gli strumenti visualizzati nell’interfaccia risultano essere più organizzati rispetto alle precedenti versioni, con l’inserimento di nuove finestre che si sviluppano in pannelli, consentendo così un accesso più veloce e la possibilità di aprire più pannelli nello stesso momento. Inoltre, è necessario anche ricordare che gli strumenti inseriti nei pannelli sono completamente personalizzabili, permettendo all’utente di scartare nell’immediato quelli che servono meno alle sue esigenze ed ottenendo così anche una maggior flessibilità d’uso del programma.

Una particolare attenzione è stata apportata su un notevole miglioramento che concerne la gestione dei documenti in formato PDF, sia in importazione che in esportazione; inoltre, la versione di Autocad 2017 relativa a macOS permette sia la visualizzazione a schermo intero che quella di affiancamento alle finestre di altri software per mezzo dell’uso della Split View.

Il lavoro prodotto dal team di Autodesk, che si occupa, anno dopo anno, del miglioramento delle prestazioni dell’utilissimo software, può essere riassunto in tre campi: l’interfaccia utente con relativa semplificazione nell’utilizzo dell’area di lavoro, le nuove funzionalità che agevolano la fruizione dei documenti PDF ed infine il perfezionamento delle funzionalità compatibili con macOS.

La casa madre mette a disposizione Autocad in varie forme di abbonamento, sia per la versione standard che per la versione di Autocad LT che garantisce varie forme di sconto consentendo la possibilità di abbonamento con licenze per studenti e docenti.

Lascia un commento

*