Churchill credeva negli alieni: scoperto un documento inedito

Uno scritto dell'ex Primo Ministro britannico rivela le sue teorie sull'esistenza degli alieni.

Che Winston Churchill fosse un sincero appassionato di scienza, soprattutto se applicata alle tecniche di guerra, era risaputo, ma che si interrogasse anche sull’esistenza di alieni nel Sistema Solare, appare davvero una novità. A rivelarlo è un articolo dell’ex primo ministro britannico realizzato, ma mai pubblicato, ed ora conservato nel National Churchill Museum di Fulton. Nello scritto, ripreso dall’astrofisico e scrittore Mario Livio sulla pagine di Nature, Churchill ragiona sulla possibile esistenza di forme di vita aliene nello spazio.

churchill

Churchill credeva negli alieni: scoperto un documento inedito

Nel lungo articolo il primo ministro appare profondamente affascinato dall’astronomia ed allo studio dello spazio. Partendo dal quesito sull’esistenza o meno degli alieni, arriva addirittura a tracciare le caratteristiche che un pianeta deve avere per ospitare forme di vita, oltre alla distanza dal Sole. Insomma quella che oggi chiamiamo “zona abitabile” rappresenta una delle intuizioni di Churchill che, nello scritto, individua la possibilità dell’esistenza degli alieni in due soli pianeti: Marte e Venere. Ma anche i pianeti al di fuori del Sistema Solare non sono tralasciati dal ragionamento di Churchill: basta che abbiano dimensioni sufficienti ad ospitare l’acqua in forma liquida.

Lascia un commento

*