Uscito modello super tecnologico di piastre per capelli

Andiamo ad analizzare nel dettaglio uno degli oggetti più amati dalle donne: la piastra per capelli

Le piastre per capelli sono degli strumenti di bellezza e styling gettonati da moltissime ragazze e donne per acconciare i propri capelli alla moda, in poco tempo e a prezzi accessibili, cercando ti ottenere gli stessi risultati del parrucchiere, come la stiratura o l’arricciamento delle ciocche, mantenendo la naturale lucentezza dei capelli.

E’ importante, prima di procedere all’acquisto, capire qual è la migliore piastra per i vostri capelli, individuando i modelli esistenti e le loro caratteristiche. Potete visitare a tale proposito il sito www.piastre-per-capelli.com

Le piastre sono delle apparecchiature elettriche in grado di ristrutturare i capelli attraverso il calore e la pressione, che permettono di cambiare velocemente il proprio look, di aggiustare le ciocche ribelli e togliere il crespo; si possono acquistare sul web, dal parrucchiere, nei negozi specializzati oppure nei supermercati. Di norma, le piastre per capelli sono alimentate con il filo elettrico, ma ne esistono anche cordless; a seconda del tipo di piastra comprata è possibile trasformare i capelli da lisci a ricci o, viceversa, da ricci a lisci, oppure, grazie a delle placche ondulate, dare un movimento frisé alla propria chioma.

L’utilità delle piastre per capelli

L’invenzione di questo strumento tecnologico per capelli, avvenuta nei primi anni del 1900 e consolidatasi negli anni ottanta, ha avuto lo scopo principale di ovviare ai danni derivanti dall’applicazione di prodotti di sintesi per lisciare o arricciare la capigliatura, ma anche di dare la possibilità di acconciare i capelli facilmente a casa propria e a basso costo, velocizzando l’hair-styling, a volte difficoltoso, del phon con la spazzola, e di consentire una maggiore trasportabilità, portando la piastra sempre con se, tenendola comodamente dentro lo zaino oppure in borsa.

Sul mercato esistono moltissimi modelli di piastre per capelli per lisciare, ondulare e arricciare la capigliatura, ciocca per ciocca, che si differenziano per il design, i materiali di costruzione, lo scopo d’utilizzo, la qualità, le dimensioni e i prezzi. Ad esempio, per i capelli mossi, lunghi e spessi è meglio comprare una piastra larga e lunga, mentre, per i capelli corti e la frangetta, è bene acquistare una piastra stretta e corta, oppure, per farsi i boccoli, si può preferire una piastra in tormalina con ioni. Inoltre, essendo necessario scoprire quale sia la temperatura ideale per fare una piega resistente e creativa alla propria chioma, senza provocare stress termico ai capelli e finire per bruciarli, è utile optare per l’acquisto di una piastra per capelli che consenta di regolare la temperatura, come, ad esempio, la piastra a vapore.

La qualità di queste apparecchiature dipende dalla velocità di riscaldamento e di raffreddamento, dall’ergonomia dell’impugnatura, dall’uniformità di distribuzione del calore sui capelli, dalla sua tecnologia, per esempio a infrarossi, per una maggior durata della stiratura, con lamelle in ceramica, con azione protettiva ed elasticizzante, a ioni, con effetto idratante e ammorbidente, con autoregolazione della temperatura e dispositivo di autospegnimento e anche dalla possibilità di trattare i capelli bagnati.

Dato che a maggiore qualità corrisponde maggiore prezzo, coloro che non possono spendere molto dovrebbero comprare dei cosmetici per capelli ideati per proteggerli dal calore, importanti se si usano le piastre meno costose in alluminio. Infine è bene sottolineare che le apparecchiature moderne sono migliori di quelle del passato, sia per la salute dei capelli che per la capacità di acconciarli e aumentarne l’ordine, la brillantezza e la morbidezza, perché dotate di rivestimenti in ceramica (o in marmo) e non più in metallo.

Lascia un commento

*