Synalpheus pinkfloydi: il gambero che uccide con il rumore

Una tecnica straordinaria per uccidere le prede è stata scoperta nel Synalpheus pinkfloydi, il gambero il cui nome riprende la celebre band britannica dei Pink Floyd.

Un metodo di catturare le prede davvero particolare quello del Synalpheus pinkfloydi, una particolare specie di gambero scoperta lungo le coste di Panama, in Centro America dagli studiosi inglesi dell’Oxford University Museum of National History, brasiliani dell’Universidade Federal de Goiás e statunitensi della Seattle University. Al pari degli altri gamberi ”pistola” anche questa specie ha una chela di dimensioni superiori all’altra. Aprendo e richiudendo in pochi istanti l’appendice a forma di pinza, l’animale produce un rumore potentissimo in grado di stordire le prede, grazie alle onde d’urto prodotte.

Synalpheus pinkfloydi: il gambero che uccide con il rumore

La registrazione realizzata dagli esperti non lascia dubbi: il rumore del Synalpheus pinkfloydi è uno dei più assordanti mai ascoltati nell’Oceano. Un frastuono infernale, in grado di mettere KO qualsiasi animale di piccole dimensioni. Ma perché il nome riprende la celebre band britannica? E’ la colorazione rosa acceso della chela ”rumorosa” ad aver evocato lo storico gruppo. Una band storica di cui il ricercatore autore dello studio si dichiara fan sfegatato.

Lascia un commento

*