Smartphone e tablet danneggiano il linguaggio dei bambini

I dispositivi dotati di screen mobili come smartphone e tablet sono in grado di provocare ritardi nell'uso della parola e nel linguaggio.

I bambini con un’età compresa tra i sei ed i 24 mesi che utilizzano ogni giorno smartphone, tablet ed altri dispositivi di questo genere, possono registrare una serie di ritardi nell’utilizzo delle parole e nella comunicazione verbale. E’ una ricerca che desta non poco scalpore quella pubblicata in Canada da un team di ricercatori dell’Università di Toronto e resa nota nel corso del “Pediatric Academic Societies Meeting“. Gli screen mobili sono stati individuati come un elemento di grave rischio, anche se utilizzati per pochi minuti secondo gli esperti.

Smartphone e tablet danneggiano il linguaggio dei bambini Fonte: Verizon

La ricerca è la prima incentrata sul rapporto tra smartphone e tablet e capacità verbale dei bambini  ed ha analizzato i dati di ben 900 piccoli. E’ del 20% la percentuale dei bambini che utilizzano quotidianamente smartphone e tablet per almeno 28 minuti al giorno. Per gli esperti ad ogni aumento di 30 minuti al giorno corrisponde  un’incidenza delle problematiche del linguaggio pari al 49%.  Insomma dei dati davvero allarmanti e che hanno spinto gli esperti a sconsigliare l’utilizzo di smartphone e tablet nei bambini con un’età inferiore ai 18 mesi.

Lascia un commento

*