Spazio: scoperta una nana bruna assassina in un sistema binario

Una nana bruna avrebbe assorbita buona parte del materiale della stella compagna trasformandola in una piccola nana bianca.

Un assassino cosmico è stato scoperto in Brasile. Un team di esperti di San Paolo ha scoperto il passato ”violento” di un sistema binario, composto da due stelle. In pratica si tratta di una nana bruna ed una nana bianca, una coppia particolarmente rara nella nostra galassia. La nana bruna, la colpevole di questo ”assassino spaziale”, avrebbe ridotto le dimensioni della stella compagna assorbendone il materiale e trasformandola da una stella massiccia ad una nana bianca di dimensioni ridotte.

Spazio: scoperta una nana bruna assassina in un sistema binario

Spazio: scoperta una nana bruna assassina in un sistema binario

Con il termine nana bianca si intende una stella con una bassa luminosità e elevata densità. Si tratta del parte finale della vita di una stella di massa intermedia o bassa, poco inferiore al nostro Sole. La nana bruna, invece, è un corpo celeste dotato di una massa di dimensioni maggiori rispetto ad un pianeta, ma inferiore di una stella; insomma una sorta di via di mezzo. I due oggetti compongono un sistema binario rarissimo, il meno massiccio mai studiato fino ad ora. Secondo i ricercatori l’attuale nana bianca era in procinto di trasformarsi in gigante rossa crescendo enormemente per dimensioni. Ma prima ancora che il processo avesse inizio, ecco che la nana bruna ha assorbito l’energia depauperando la stella compagna che da possibile gigante rossa si è trasformata in una piccola nana bianca.

Lascia un commento

*