Gengive sanguinanti: rischi e sintomi di una pericolosa infiammazione

Ecco come riconoscere i sintomi di un'infiammazione alla gengive a partire dal sanguinamento.

Le gengive sanguinanti durante il lavaggio dei denti sono un fenomeno tanto comune quanto sottovalutato. Esse rappresentano un chiaro sintomo di infiammazione in atto alle gengive, una gengivite che spesso può portare a rischi anche per il sistema cardiocircolatorio. Ma quali sono le cause della gengivite? E’ un’insufficiente igiene orale a rappresentare uno dei fattori scatenanti del sangue alle gengive, una condizione che favorisce l’accumulo della placca sul bordo dei denti, tra la corona e la radice. Anche l’utilizzo di farmaci anticoagulanti può accentuare il fenomeno come uno spazzolamento troppo energico o l’utilizzo scorretto del filo interdentale.

gengive sanguinanti

Gengive sanguinanti: rischi e sintomi di una pericolosa infiammazione

In ogni caso per fermare il sanguinamento delle gengive è utile farsi consigliare da un dentista che potrà indagare meglio sull’origine del problema. I colluttori o l’acqua ossigenata sono i rimedi più comunemente consigliati dagli esperti nell’ambito di un igiene orale corretta. Consigliata anche una dieta equilibrata con pochi zuccheri semplici e povera di alimenti che potrebbero ”attaccarsi” alla placca come il miele, la marmellata o le caramelle gommose in grado di peggiorare i sintomi delle gengive sanguinanti. Insomma una corretta alimentazione, uno stile di vita equilibrato e soprattutto una pulizia costante rappresentano i rimedi più efficaci.

Lascia un commento

*