Social network: basta un’ora per provocare insonnia nei giovani

Social network ed insonnia sono strettamente correlati: i dati dello studio del Children’s Hospital of Eastern.

Un team di esperti del Children’s Hospital of Eastern Ontario Research Institute, pubblicando una ricerca sulla rivista Acta Paediatrica, ha rivelato come l’abitudine a trascorrere un’ora al giorno sui social può provocare gravi problemi al sonno. Una correlazione diretta tra il tempo trascorso sui social media e l’insonnia è stata riscontrata in un gruppo di 5.242 studenti di nazionalità canadese, con un’età tra gli undici e i venti anni.

Social network: basta un'ora per provocare insonnia nei giovani

Social network: basta un’ora per provocare insonnia nei giovani

In particolare è emerso come basti un’ora per rilevare un peggioramento del sonno, ma soprattutto un aumento delle possibilità di dormire meno. La ricerca conferma una serie di studi precedenti che hanno rilevato come i social diminuiscano anche la soglia di attenzione, rovinano la qualità del consumo dei pasti, inducendo a masticare più velocemente. Facendo leva sulla zona cerebrale legata al compiacimento e all’autostima, inoltre, social agiscono sui istinti e stimolano la necessità di rimanere alla costante attesa  di “mi piace” e condivisioni. Se questa necessità viene stimolata nelle ore notturne, il pericolo di perdere il sonno è davvero alto.

Lascia un commento

*