L’alone luminoso che circonda la nana bianca

Cosa succede ai corpi celesti che ruotano intorno ad una stella alla fine della sua esistenza? E’ la domanda che si è posta un’equipe di scienziati guidati da Christopher Manser dell’Università di Warwick nel Regno Unito. Attraverso una serie di osservazioni realizzate grazie al Very Large Telescope di SDSS J1228+1040, una nana bianca con intorno un alone luminoso a forma di disco, gli esperti hanno rivelato informazioni molto utili. Con l’utilizzo di specifiche tecniche gli scienziati hanno osservato in dettaglio la luce proveniente dalla nana bianca con il materiale che la circonda ricostruendo la formazione con incredibile precisione.

L’alone luminoso che circonda la nana bianca Fonte: ScienceCodex

La nana bianca è una stella che, giunta al crepuscolo della sua attività, si espande fino a diventare gigante rossa espellendo i materiali superficiali. A rimanere è solo la parte centrale, il nucleo. Ma SDSS J1228+1040 ha una caratteristica del tutto particolare: una notevole quantità di materia in forma discoidale. “Potrebbe essere stato un asteroide che, avvicinatosi troppo alla nana bianca, è stato distrutto dalle forze mareali con il materiale che ora circonda l’ex stella, proprio come succede a Saturno.