La trigopigmentazione

Le principali tecniche: Sopracciglia, eye liner, labbra, areola mamaria, tricopigmentazione

Il trucco semipermanente è un trucco simile al tatuaggio ma meno invasivo, consiste nell’inserire pigmenti colorati nel primo strato della pelle. Anche se dura di meno rispetto a una soluzione permanente come il tatuaggio (dipende dal soggetto), le sue composizioni naturali lo rendono la scelta perfetta per chi non vuole un trattamento aggressivo e permanente.

Fra le tecniche utilizzate con questo trattamento che permettono di lavorare su diverse zone del viso: sopracciglia, occhi, labbra, areola mamaria, tricopigmentazione; possiamo trovare la trigopigmentazione, una tecnica che permette di lavorare sulla testa.

Trigopigmentazione

Fa parte della famiglia dei trattamenti di dermopigmentazione che vanno dal tatuaggio artistico al trucco semipermanente e paramedicale o copertura di cicatrici, ma grazie ad un macchinario molto più preciso e delicato si riescono ad otenre dei magnifici effetti naturali. Con la trigopigmentazione si possono raggiungere ottimi risultati ai seguenti inestetismi: calvizia, alopecia areata, alopecia universale e cicatrici. Consiste nella pigmentazione del cuoio capelluto che permette di raggiungere un effetto come quella di una testa rasata, per evitare segni di invecchiamento nascondendo quindi la calvizia. In altri casi si vuole coprire una cicatrice causata da un intervento non andato a buon fine, con una trigopigmentazione ben fatta si può nascondere questo tipo di inestetismi.

Dermatopic

Con questa tecnica derivata dalla trigopigmentazione possiamo intervenire sulla copertura della fastidiosa “chierica”: la calvizia a forma di forma circolare che colpisce gli uomini tra i 25 e i 45 anni.

Norme e professionalità

I prodotti utilizzati come colori devono rispettare i criteri di semipermanenza e naturalezza, si consiglia sempre di effettuare questi trattamenti in strutture professionali, aggiornate e preparate da anni di formazione:

Trucco Permanente Milano