Iceberg alla deriva minaccia un paese, rischio crolli e tsunami

Evacuate 169 persone da un villaggio della Groenlandia occidentale, un enorme iceberg si trova molto vicino alla costa e potrebbe provocare uno tsunami

Parte di un villaggio è stata fatta evacuare a causa dei potenziali rischi connessi ad un enorme iceberg. La vicenda riguarda il piccolo paese di Innaarsuit, nella Groelnaida occidentale: 169 persone hanno dovuto abbandonare le proprie case, ubicate sul tratto di costa a rischio, dopo che un grosso iceberg è andato alla deriva, avvicinandosi minacciosamente al litorale. Grosse crepe e buchi nel ghiaccio spaventano le autorità perchè da un momento all’altro un grosso blocco potrebbe staccarsi dall’iceberg finendo in acqua e provocando un mini tsunami le cui onde potrebbero raggiungere anche diversi metri di altezza. Un episodio simile si è verificato proprio nelle ultime ore, ed è stato immortalato da un utente che ha postato il video su Facebook: nella clip è possibile osservare un piccolo crollo dall’iceberg in seguito al si sono formate alcune onde che in pochi minuti hanno raggiunto la costa.

Il pericolo inondazioni dunque è concreto e per tale ragione si è resa necessaria una parziale evacuazione, qualora quel tratto possa, in caso un blocco di ghiaccio dovesse spaccarsi, rischiare di venire sommerso. Peraltro sia la centrale elettrica che fornisce corrente al piccolo centro, che i serbatoi di carburante si trovano nelle vicinanze del mare. Sul caso sono intervenuti anche gli esperti ricordando che alla base del fenomeno vi sono i cambiamenti climatici, e che il rischio di tsunami aumenta di conseguenza.