Forte ondata di caldo sull’Italia, prossime 48 ore con punte eccezionali, fino a 40 gradi su Sicilia e Sardegna

Forte ondata di caldo sul nostro paese, nelle giornate di domani Martedì 6 e di Giovedì 7 Maggio ci attendiamo valori termici molto al di sopra della media

L’Italia sta vivendo la prima vera ondata di calore del semestre caldo, dopo aver vissuto un mese di Aprile all’insegna della stabilità ed una stagione fredda in parte trascorsa con brevi ma importanti fasi fredde alternate a lunghi periodi con temperature molto sopra la media. Già da un paio di giorni il caldo si è decisamente impossessato di tutto il nostro Paese, dopo che la giornata del Primo Maggio era trascorsa con tempo un po’ incerto e delle locali piogge al Nord Italia. Nel corso della giornata di oggi, Lunedì 4 Maggio 2015, abbiamo già registrato temperature fino a +34/35°C nel cuore della Sardegna e della Sicilia, con valori termici leggermente più bassi sulle coste in provincia di Oristano e Cagliari. 

La serata di oggi rischia di essere particolarmente calda non solo in Sicilia e Sardegna, ma anche in Calabria, Puglia, Basilicata, Molise, Campania, Lazio ed Abruzzo, in quanto stanno avanzando le termiche maggiori alla quota di 850 hPa (circa 1600 metri di quota sul livello del mare): sono attese temperature elevate, con umidità alta, qualche banco di nebbia e spiccata sensazione di Afa su gran parte del Centro-Sud. 

Forte ondata di caldo sull'Italia, prossime 48 ore con punte eccezionali, fino a 40 gradi su Sicilia e Sardegna - meteociel.fr

Forte ondata di caldo sull’Italia, prossime 48 ore con punte eccezionali, fino a 40 gradi su Sicilia e Sardegna – meteociel.fr

Domani 5 e Mercoledì 6 Maggio ci attendiamo fino a 40°C nelle zone interne di Sicilia e Sardegna (province di Trapani, Palermo, Agrigento, Ragusa, Catania, Oristano, Cagliari) e fino a 38°C sulle zone confinanti di Molise, Puglia ed Abruzzo, causa apice del caldo in quota. A Roma andrà molto meglio di quanto ci aspettassimo giorni fa, grazie alla costante presenza di ventilazione dai quadranti meridionali che affievoliranno la sensazione di afa e smusseranno le temperature massime di giorno, ma non le minime di notte. Gran caldo anche al Nord, specialmente in Piemonte ed Emilia-Romagna, ma saranno assai poche le zone a superare i 29/30°C nelle prossime 72 ore di tempo. L’ondata di caldo perdurerà per tutta la settimana, ma al Nord le temperature dovrebbero calare assai rapidamente a partire da Venerdì 8, con temporali anche violenti.