Tsunami in Cile, il video delle onde di maremoto che attraversano Coquimbo

Immediatamente dopo il violento terremoto di magnitudo 8.3 della scala Richter che ha colpito il Cile centrale, con epicentro a poche decine di chilometri dalla grande città di Coquimbo, è scattato l’allarme tsunami in tutte le coste del Cile, del Perù e per buona parte di quelle Nord-Americane, australiane ed asiatiche (chiaramente stiamo parlando solamente delle coste che si affacciano sull’oceano Pacifico) per paura di una serie di onde di tsunami alte molti metri. 

Alla fine si è verificata una sola serie di ondate, con uno tsunami significativo ma non devastante (come invece è accaduto in Indonesia o in Giappone) che hanno causato gravi danni in diverse zone del Cile. L’area più colpita dallo tsunami è stata quella della regione di Coquimbo, dove le onde hanno raggiunto i 4.55 metri di altezza. Nel video postato qui sopra ci mostra le onde che attraversano il centro della città di Coquimbo, trascinando alcune automobili e diverse abitazioni. Alla fine, tra primo forte terremoto, scosse di assestamento e tsunami, il bilancio in Cile è di 8 morti e 33 feriti.

Gravi danni dopo lo tsunami
Oggetti in strada dopo lo tsunami
Coquimbo allagata dall'onda di tsunami
Tsunami a Coquimbo
Mappa della zona colpita dal terremoto di oggi in Cile