L’importanza delle conchiglie marine negli ecosistemi costieri

Le conchiglie marine sono vitali per gli ecosistemi costieri, ma la loro raccolta indiscriminata può causare danni significativi alla vita marina. Leggi di più sulle implicazioni legali e ambientali.

immagine dell'articolo
Le conchiglie sono le strutture dure e protettive che vengono tipicamente create da organismi marini, come i molluschi. (Javel Williams/Shutterstock.com)

Le conchiglie marine, spesso considerate innocui souvenir da portare a casa dai viaggi in spiaggia, svolgono un ruolo fondamentale negli ecosistemi costieri. Oltre a fornire materiali per la costruzione di nidi agli uccelli e a offrire rifugio a diversi organismi marini come alghe, piante marine, spugne e crostacei, le conchiglie sono una fonte di carbonato di calcio che contribuisce al ciclo dell’oceano.

Secondo uno studio condotto nel 2014, la rimozione indiscriminata delle conchiglie dalle spiagge può causare danni significativi alla vita marina dipendente da esse. Le conchiglie morte forniscono habitat per numerosi organismi, tra cui i paguri, che le utilizzano come gusci per proteggersi. Inoltre, molti piccoli organismi si insediano sulle conchiglie, creando un ecosistema complesso e delicato.

Un esempio concreto di questo impatto è stato osservato sulla spiaggia di Llarga, vicino a Barcellona, dove i ricercatori hanno documentato una diminuzione del 60% delle conchiglie tra il 1978 e il 2010. Questo declino è stato attribuito all’afflusso turistico, che ha portato a una maggiore raccolta di conchiglie durante i periodi di alta stagione.

È importante sottolineare che, oltre agli effetti negativi sull’ecosistema, la raccolta di conchiglie può essere illegale in molte parti del mondo. Ad esempio, nel Regno Unito è vietato prelevare materiali naturali dalle spiagge pubbliche, mentre negli Stati Uniti la raccolta ricreativa di conchiglie vuote è consentita in determinate circostanze, ma alcune specie sono protette e la raccolta delle loro conchiglie vive può comportare sanzioni legali.

Un caso emblematico di questo è accaduto nel 2018 a Key West, in Florida, dove una donna è stata condannata a 15 giorni di prigione e a pagare una multa di 500 dollari per aver prelevato conchiglie contenenti chiocciole regina vive, una specie minacciata. Questo episodio evidenzia come anche attività apparentemente innocue come il beachcombing possano avere conseguenze legali e ambientali rilevanti.

Links: