La Stazione Spaziale Cinese è precipitata sulla Terra

E' finita l'avventura di Tiangong 1, la Stazione Spaziale Cinese che da mesi stava orbitando intorno alla Terra senza controllo.

Finisce il viaggio della Stazione Spaziale Cinese. Il Palazzo Celeste alle 2:16 ore italiane è rientrata sul nostro pianeta impattando con l’atmosfera. Il contatto ha provocato l’esplosione del modulo principale con i detriti che sono precipitati sull’Oceano Pacifico. Insomma un impatto che non ha provocato conseguenze, com’era già stato abbondantemente pronosticato dagli scienziati di tutto il mondo. A rendere noto il momento dell’impatto sono state le autorità americane attraverso il Joint Force Space Component Command (Jfscc) del Comando strategico degli Stati Uniti.

La Stazione Spaziale Cinese è precipitata sulla Terra

Insomma è ufficialmente giunta al termine l’avventura di Tiangong 1, il Palazzo Celeste Cinese, pesante come un autobus di otto tonnellate. Il nostro paese era stata individuato tra le aree a rischio, ma solo in fase iniziale. Già nella sera di ieri i dati avevano tagliato fuori l’Italia dalle aree di impatto della Stazione Spaziale Cinese. Inizialmente programmata per funzionare per appena due anni, la struttura è stata lasciata in attività dalle autorità della Repubblica Popolare fino a quando, nel marzo 2016, si è perso ogni controllo.