Vipera la morde ad una caviglia, 27enne ricoverata

Ricoverata in rianimazione dopo essere stata morsa da una vipera, è accaduto in provincia di Belluno

La vipera è un rettile da non sottovalutare ed il suo morso, ed il veleno trasmesso, possono in alcuni casi risultare addirittura fatali per l’uomo se non si interviene in tempo. Ha rischiato grosso una 27enne di Zero Branco, in provincia di Treviso, che mentre si trovava nelle vicinanze del rifugio ‘Flora Alpina’, che si trova nel territorio del comune di Falcade, è stata improvvisamente morsicata da una vipera; i sintomi del veleno sono comparsi pochi minuti dopo: la vittima, A.C., è stata immediatamente soccorsa e portata in ospedale dove è stata ricoverata in rianimazione, ma non si troverebbe in pericolo di vita. Si tratta del primo caso, nella provincia di Belluno, registrato in questa stagione.

Pochi giorni fa una bimba è stata morsa dal serpente mentre stava giocando vicino ad un’altalena. In lacrime è corsa dalla madre spiegandole di aver sentito un sibilo e, poco dopo, un forte bruciore al braccio. L’episodio è avvenuto a Bologna: fortunatamente la vipera ha iniettato nel braccio della bimba solo una limitata dose di veleno, forse perchè la sua sacca era parzialmente svuotata. La madre ha immediatamente portato la bimba in ospedale al Sant’Orsola dove i medici, con la collaborazione del Centro Antiveleni di Pavia e di Milano, si sono presi cura di lei. E’ stata dimessa dopo pochi giorni in ottima salute e senza alcuna complicazione.