La rivelazione dagli escrementi di 200 anni fa: infezioni parassitarie anche tra i ricchi

Uno studio ha analizzato campioni fecali di due secoli fa appartenenti a élite rurali del New England determinando che anche tra i ricchi le infezioni parassitarie intestinali erano molto diffuse

All’inizio del XIX secolo in Nord America, le infezioni parassitarie erano abbastanza comuni nelle aree urbane anche a causa della crescita della popolazione e dell’urbanizzazione. Ricerche precedenti hanno scoperto che le scarse condizioni igienico-sanitarie, le condizioni non igieniche delle case private e l’aumento del contatto con gli animali domestici hanno determinato un incremento delle malattie parassitarie nelle aree urbane. Un nuovo studio che esamina campioni fecali da un gabinetto nel campus di Dartmouth illustra come le élite ricche rurali del New England avevano anche infezioni parassitarie intestinali. I risultati sono pubblicati nel Journal of Archeological Science: Reports.

“Il nostro studio è uno dei primi a dimostrare prove di infezione da parassiti in una famiglia rurale benestante nel nord-est”, afferma la coautrice dello studio Theresa Gildner, attualmente assistente professore di antropologia biologica presso la Washington University di St. Louis. “Fino ad ora, non ci sono state molte prove che sulla diffusione della malattia parassitaria tra queste fasce sociali all’inizio del XIX secolo”. I campioni sono stati scoperti durante una serie di scavi effettuati a Dartmouth nel giugno 2019 da parte di un team di ricercatori guidati da Jesse Casana, professore e presidente del locale dipartimento di antropologia che hanno interessato una latrina di fronte alla Baker-Berry Library. Là dove un tempo sorgeva la Choate House costruita nel 1786 da Sylvanus Ripley, uno dei primi quattro laureati di Dartmouth.

Lo scavo ha rivelato che la latrina, i muri interni in pietra e il contenuto erano stati ben conservati. Un gabinetto non funzionava solo come un gabinetto, ma anche come spazzatura, un posto dove scartare cibo e altri oggetti indesiderati. I ricercatori hanno trovato depositi stratificati contenenti numerosi manufatti nel corso degli anni, tra cui: ceramiche pregiate importate; resti di arachidi e caffè, che all’epoca erano considerati oggetti esotici; e tre campioni fecali. Inoltre, 12 bottiglie Hazard e Caswell commercializzate per curare disturbi digestivi sono state trovate allo stesso livello del suolo dei campioni fecali, insieme a otto bottiglie di acqua minerale Congress & Empire Spring Co. da Saratoga Springs, N.Y. “Lo stato delle cure mediche durante questo periodo era piuttosto terribile”, ha spiegato Casana. “Molte persone probabilmente hanno manifestato sintomi di infezioni parassitarie ma non sapevano cosa li stesse causando”, aggiunge. “Se le persone avevano i mezzi, ordinavano medicinali speciali per curare il mal di stomaco, ma in realtà era solo alcol tintura che non offriva benefici medicinali”.