TrEs-2b, il pianeta ‘più scuro’ mai scoperto con un inquietante bagliore rosso

L’oggetto mostra sempre la stessa area alla stella con una metà immersa in una notte perenne.

Un pianeta immerso in una notte perenne è stato rivelato dalla NASA. L’oggetto è stato scoperto dal Jet Propulsion Laboratory e descritto con i dettagli scioccanti, come la presenza di bagliori rossi prodotti dall’aria “calda come la lava”. Conosciuto con il nome di TrEs-2b, il pianeta extrasolare è stato identificato nel 2011 come l’esopianeta più oscuro conosciuto, che riflette meno dell’1% della luce che lo colpisce.

Un pianeta che riflette meno del carbone – spiegano gli esperti – all’interno della sua atmosfera, ogni uomo diventerebbe cieco”. Secondo gli studiosi, però, un bagliore rosso intenso inquietante sarebbe prodotto dalla sua atmosfera incandescente, caratterizzata da temperature tipiche della lava terrestre. Ruotando in maniera sincrona con la sua stella, una nana gialla simile al Sole, TrEs-2b ha una metà perennemente avvolta nell’oscurità mentre è esposta in un calore infernale. “Le nuvole del pianeta – aggiungono gli studiosi – sono piene di particelle di silicato, mortali per l’uomo.