Antartide, sciolto il 15% dei ghiacci nel giorno della Vigilia di Natale

Il 15% dei ghiacci dell’Antartide si è sciolto nel solo giorno della Vigilia di Natale, l’allarme degli scienzieti dell’Università di Liegi

Una situazione di emergenza climatica estrema. E’ quella dipinta dagli scienziati dell’Università di Liegi in Antartide dopo aver rilevato, analizzando i dati raccolti dal Modello Mar del National Center for Enviromental Prediction, che nell’arco della sola giornata della Vigilia di Natale si è sciolto il 15% dei ghiacci. Solitamente la stagione di scioglimento dei ghiacci in Antartide comincia a metà novembre per conludersi a febbraio e il picco si rileva tra fine dicembre ed inizio gennaio; ma solitamente in questo periodo solo l’8% della superficie si scioglie. Quanto emerge dal rapporto dunque è estremamente preoccupante.

E’ stato il ricercatore Xavier Feittweis del Laboratoire de Climatologie dell’università di Liegi a condividerlo su Twitter sottolineando che quanto avvenuto il 24 dicembre entra, purtroppo, nella storia. Si tratta infatti dello scioglimento di ghiacci più rapido mai avvenuto dal 1979 ad oggi con volumi di acqua da fusione che hanno già raggiunto il 230% rispetto alla media. “Questa stagione – ha commentato Fettweis – è visibilmente più calda della media. I dati citati, provengono da un modello e non da un osservazione dei luoghi. Prima, l’Antartide era stata protetta in parte dal riscaldamento climatico da un vortice polare, ma non è più così”.