Scoperta antica fornace delle dinastie Ming e Qing: rinvenute porcellane con decorazioni in smalto

Vi sono ciotole, vasellame, pentole con manici e molto altro, caratterizzate da decorazioni in smalto blu, verde o bianco, nel sito scoperto nella contea cinese di Zhenxiong

Il dipartimento provinciale dei reperti culturali ha annunciato la scoperta, nella provincia dello Yunnan (Cina sud-occidentale), di un antichissimo sito di fornaci di porcellana blu e bianca risalente alle dinastie Ming (1368-1644) e Qing (1644-1911). Gli archeologi stavano effettuando un’indagine sui reperti culturali nella contea di Zhenxiong appartenente alla città di Zhaotong quando hanno rinvenuto il sito, ubicato su un terreno agricolo che si estende per oltre 6,6 ettari. Il primo a parlare in merito alla scoperta è stato il direttore della commissione provinciale per l’identificazione dei reperti culturali, Zhang Yongkang, il quale ha sottolineato che sono stati trovati numerosi pezzi di vasellame e alcuni di questi appartengono a piatti, tazze, scodelle per la macinazione ma anche ciotole e pentole con manici e che vi sono splendide decorazioni con smalto blu o verde, o ancora abbinando smalto bianco e blu. Zhang ha inoltre sottolineato che gli esemplari di porcellana appartengono senza ombra di dubbio alle dinastine Ming e Qing, un segno importante che indica la lunga storia delle fornaci scoperte.

La scoperta nel nord-est della provincia di un sito così esteso, e caratterizzato da porcellane bianche e blu di alta qualità è, secondo il direttore del Museo Provinciale dello Yunnan Zhao Yun, un segnale rilevante per poter comprendere un pezzo di storia di questo periodo ed in particolare quali fossero le relazioni
commerciali tra le province dello Yunnan, del Sichuan e del Guizhou.