Nuovo successo per la NASA: completata l’apertura del telescopio James Webb

Il telescopio James Webb ha completato il processo di dispiegamento e la NASA annuncia la sua totale apertura.

Telescopio James Webb
Fonte foto: Twitter NASA Webb Telescope

Lo staff della NASA può finalmente gioire per la conclusione del lavoro sul telescopio James Webb, esso infatti, ha raggiunto il completamento del dispiegamento con l’intera apertura del pannello a specchio. Il grande successo è stato rivelato stesso dalla National Aeronautics and Space Administration postando un messaggio su Twitter rammentando come tutto ciò sia “il compimento di oltre 20 anni di lavoro e che adesso il telescopio è in viaggio verso la destinazione orbitale”, precisamente a 1,5 milioni di Km dal nostro Pianeta nel cosiddetto punto Langrange 2 L2, che equivale a ben quattro volte la distanza che intercorre tra la Luna e la Terra.

Il principale obiettivo del telescopio James Webb, noto anche come il cosiddetto successore del mitico Hubble, è quello di regalare una visione del tutto nuova dell’Universo, come ad esempio le sue zone più remote: dagli esopianeti esotici mai visti, alle stelle e galassie nate 13.500 milioni di anni fa, fino a studiare le origini e scovare ambienti abitabili situati fuori dal nostro sistema solare. Ricordiamo che questo fantastico strumento spaziale è stato lanciato in orbita lo scorso 25 dicembre a bordo del razzo vettore Ariane 5 dal Kourou Space Center, nella Guyana francese.

Il telescopio James Webb è dotato di grandi dimensioni e, proprio per tale motivo, è stato lanciato nello spazio ripiegato su se stesso e la sua totale apertura era una delle fasi più ardue di questa missione. Ma la NASA ha fatto sapere che il suo dispiegamento è avvenuto con grande successo. Le prossime settimane saranno importanti affinché lo strumento possa perseguire la sua destinazione spaziale (ovvero il cosiddetto punto Langrange 2 L2), ma per farlo necessita ancora di altri cinque mesi e mezzo per portare a completamento l’installazione.