Scheletro scoperto nel 1979 in un bosco identificato 43 anni dopo: ecco chi è

Un ‘cold’ case è stato risolto dopo più di quattro decenni: è stato identificato lo scheletro scoperto in un bosco nel 1979 in Florida grazie all’analisi del DNA

L’analisi del DNA ha permesso di risolvere un caso vecchio di 43 anni identificando uno scheletro trovato addirittura nel 1979 e del quale non era mai stato scoperto il nome. La curiosa storia arriva dalla Florida: un impiegato della Florida Division of Forestry scoprì uno scheletro nel bosco e un cappio si trovava vicino al corpo. L’anno scorso un esaminatore del cold case dell’ufficio dello sceriffo della contea di Alachua ha inviato i resti a un laboratorio forense in Texas. I resti sono stati identificati, come confermato dagli agenti dell’ufficio dello sceriffo della contea di Alachua i quali in una nota ufficiale hanno affermato di aver chiuso il caso dopo più di quattro decenni.

Ebbene la persona in questione si chiamava Ralph Tufano, e non si sa perchè si trovasse nella Florida centro-settentrionale. L’identificazione è stata effettuata il 19 settembre 2022 dopo che i precedenti tentativi di farlo con il Dna non hanno consentito di sviluppare un profilo. Il 13 febbraio 1979, i resti scheletrici dell’uomo furono scoperti sotto un albero in un’area boscosa vicino alla State Route 236. Sopra i resti fu trovato un cappio, suggerendo che si fosse suicidato per impiccagione o che potesse essere stato assassinato impiccandolo.

Eventuali test isotopici hanno indicato che l’uomo non era probabilmente originario dell’area e che aveva trascorso solo pochi giorni o mesi in Florida. Potrebbe aver avuto origine da stati più a nord, come Georgia, Alabama, North Carolina, Virginia, Tennessee, Kentucky, o fino agli stati del Midwest dell’Ohio e dell’Indiana. Potrebbe anche aver trascorso una ragionevole quantità di tempo in Occidente, inclusi Colorado, Utah, Nevada o nelle regioni interne di Washington e Oregon.

Il progetto DNA Doe ha dovuto affrontare numerose difficoltà per ottenere un profilo utilizzabile per la ricerca genealogica, ma alla fine è stato avviato il finanziamento per una quarta estrazione. I resti sono stati inviati a Othram (società americana specializzata in genealogia forense per risolvere omicidi irrisolti, sparizioni e identificazione di defunti non identificati o vittime di omicidio) nella speranza di sviluppare un profilo utilizzabile, che ha avuto successo, portando all’identificazione di Tufano grazie ad una corrispondenza con un parente.

Il defunto era probabilmente muscoloso, aveva capelli biondi o rossicci e una carnagione chiara. Indossava scarpe con lacci marroni, pantaloni da lavoro dello stesso colore, una maglia a fantasia chiara con maniche corte e una giacca a vento in nylon azzurro e al momento del decesso aveva 35 anni. L’ufficio dello sceriffo e la famiglia chiedono a chiunque della Florida centro-settentrionale si ricordi di Tufano di contattare l’ufficio dello sceriffo.