Quale siepe scegliere per arredare il tuo giardino?

Quando si arreda il giardino l'eleganza non è da sottovalutare, quindi scegli con cura la pianta giusta per ottenere l'effetto migliore per il tuo spazio esterno

Molte persone, quando intendono arredare un giardino, sottovalutano l’eleganza di una siepe. Il suo utilizzo principale è quello di separare il vostro giardino da quello del vicino o dalla strada, ma ha anche una lunga serie di altri vantaggi.

  • Una siepe funge anche da elemento di arredo in un giardino, cioè offre quel tocco di design che prima non c’era, abbinandosi perfettamente allo stile delle altre piante già presenti.
  • Le siepi servono per riparare il giardino dal vento, tenendo al riparo voi e le vostre piante dalle intemperie, ma anche dal sole cocente. Una siepe è molto meglio di un muro o di una recinzione in questo caso.
  • Le siepi alte vi tengono al riparo dai vicini e dalla strada, regalandovi la privacy che avete sempre cercato e proteggendovi dal rumore delle zone circostanti.
  • Creano una grande varietà di materiali ricchi e diversificati, perfetti per il compostaggio.
  • Nonostante i muri e le recinzioni abbiano la stessa funzionalità nel vostro giardino, entrambi sono molto più costosi di una siepe.
siepi

Quale siepe scegliere per arredare il tuo giardino?

Quale siepe scegliere?

Quando si tratta di scegliere una siepe, davanti abbiamo una scelta infinita di piante. Prima di tutto, è necessario decidere tra piante sempreverdi o latifoglie, tenendo sempre presente la manutenzione richiesta. Le migliori siepi hanno bisogno di essere messe a posto solo una volta all’anno e richiedono poche attenzioni.

Se siete indecisi sul tipo di pianta, o se volete un consiglio per la realizzazione di una siepe nel vostro giardino, date un’occhiata al sito Solopiante, che si occuperà di seguirvi nella scelta e di recapitarvi la pianta direttamente a casa vostra.

Siepi di latifoglie: faggio o carpine?

Le due scelte più comuni per una siepe di latifoglie sono il faggio (Fagus sylvatica) e il carpino (Carpinus betulus). Sia per la forma che per il colore, queste due piante sono piuttosto simili, ma il carpino mette le foglie prima del faggio, quindi ad aprile è già tutto verde. Il faggio, invece, spesso aspetta fino a metà maggio. Il carpino sta bene nel terreno più umido, mentre il faggio vuole quello più drenato.

Siepi sempreverdi: il tasso

Se si desidera una siepe sempreverde, il tasso è la scelta migliore perché, oltre ad essere una pianta molto bella, è di facile manutenzione. Ricordate però che la sua crescita non è molto veloce. Si può aiutare il tasso a crescere più rapidamente alimentando la nuova siepe di tasso ogni due settimane con un fertilizzante di alghe durante la stagione di crescita, che è tra aprile e agosto. Una volta arrivato ad una stabilità, il tasso vi richiederà veramente poco tempo, giusto un controllo all’anno.

Per trovare tutte le piante per realizzare la vostra siepe potete dare un occhiata sul sito SoloPiante