Dormire sul lato sinistro dopo aver mangiato? Ecco cosa succede

In che posizione dormire dopo aver mangiato? Se lo fate sul lato sinistro, ecco cosa potrebbeaccadervi

Sapevate che esistono due effetti differenti riguardo la posizione che si assume quando si va a dormire? Se non lo sapevate, è così: stando ai monaci antichi, dormire dieci minuti dopo un pasto e fare la “pennichella” bastava ed avanzava per favorire una corretta digestione. Con la comparsa della medicina vera e propria, quella orientale dal nome di medicina ayorvedica, sono state studiate anche le posizioni del sonno durante il giorno e la notte, e molto spesso si sono studiate le posizioni assunte durante i pasti per fare riposi di breve durata. Ci siamo già occupati brevemente di un grave rischio che si corre dormendo lasciando accesi i telefoni cellulari: l’ipervigilanza.

Dormire sul lato sinistro dopo aver mangiato? Ecco cosa succede

Dormire sul lato sinistro dopo aver mangiato? Ecco cosa succede

Se vi coricate sul lato sinistro, quello in cui pende il nostro sistema linfatico (fegato, stomaco, pancreas e vescica) che può dunque smaltire, drenare e produrre enzimi verso il lato digestivo, andando poi a neutralizzare acidi e grassi senza fare particolare pressione, il tutto in appena due o tre ore di tempo per eseguire il processo della digestione. Provate per credere, alla prossima dormita che vi farete dopo i pasti, fateci attenzione, digestione sana e veloce garantita. Sono stati eseguiti degli interessanti studi sul modo di dormire, proprio come quello del “dimmi come dormi e ti dirò chi sei”.