Titano in arrivo nuvole di metano, i fenomeni osservati da Cassini

Il satellite di Saturno, Titano, sta attraversando una nuova fase. Avvistate delle nuvole sull'emisfero nord.

Titano è uno dei corpi celesti che sa sempre desta maggiore attenzione. La presenza di un’atmosfera, con i relativi fenomeni atmosferici, rappresenta un elemento di indubbio interesse per gli esperti, attenti ai movimenti delle coperture nuvolose e dei venti. Naturalmente le nuvole che ricoprono i cieli della luna hanno caratteristiche differenti dalle nostre, vista al composizione di metano. Per un periodo pari a quattro anni, dal 2010 al 2014, è stata registrata una sostanziale assenza delle formazioni nuvolose. Insomma cieli tersi sulla luna, probabilmente a causa dei venti che avrebbero spazzato via le nuvole sette anni fa.

titano

Titano in arrivo nuvole di metano, i fenomeni osservati da Cassini

Il fenomeno, nell’ultimo periodo, sembra essersi arrestato, ora, con il ritorno delle nuvole, soprattutto al nord. Secondo i ricercatori potrebbe trattarsi della spia che dimostra l’arrivo dell’estate su Titano. L’aumento delle temperature, infatti, è direttamente correlato alla nascita delle formazioni nuvolose. Le nuvole di metano, avvistate da Cassini, rappresentano un evento a dir poco clamoroso. A dimostrarlo sono le immagini scattate dalla sonda che mostrano significativi banchi di nubi ricoprire il Ligeia Mare, un vasto bacino di idrocarburi, secondo, per dimensioni, solo al Kraken Mare.