Marte: tre improvvisi bagliori illuminano l’atmosfera

Il fenomeno è strettamente legato alle stagioni e risulta più intenso nelle regioni polari.

La missione MAVEN (Mars Atmosphere and Volatile EvolutioN ) della NASA ha rilevato un improvviso bagliore di luci ultraviolette in ampie aree del cielo notturno di Marte. La scoperta è giunta nell’ambito di una più ampia ricerca incentrata sui complessi schemi di circolazione dei gas nell’atmosfera del pianeta rosso. Sono tre gli impulsi luminosi individuati dagli esperti nell’atmosfera marziana che si ripetevano ogni notte, ma solo durante la primavera e l’autunno marziano con una maggiore intensità nelle regioni polari.

Marte: tre improvvisi bagliori illuminano l’atmosfera

Secondo il team di esperti i lampi, non rilevabili all’occhio umano, si producono quando i gas, trasportati dai venti verticali, scendono verso regioni a densità più elevata e accelerano le reazioni chimiche responsabili della creazione dell’ossido nitrico, dando così origine al bagliore ultravioletto. “Le immagini MAVEN ci forniscono la prima visione globale dei movimenti atmosferici nell’atmosfera centrale di Marte, una regione critica in cui le correnti d’aria trasportano i gas tra gli strati più bassi e quelli più alti“, ha spiegato Nick Schneider, ricercatore dell’Università del Colorado. Lo studio dei bagliori periodici consentirà agli esperti di comprendere i venti e i meccanismi dei cambiamenti stagionali nella debole atmosfera marziana.