Archeologia: riportato alla luce disegno con gigantesca orca

Un misterioso disegno, poco lontano dalle linee di Nazca, è stato riportato alla luce da un team di esperti. Si tratta di un'orca.

Era conosciuta da decenni, ma mai nessuno le aveva riservato la giusta attenzione. E’ un un’antica rappresentazione raffigurante un’orca, collocata in una sperduta area del Perù meridionale e riportata alla luce da un team di archeologi. Lungo oltre settanta metri, il geoglifo si compone di incisioni nel terreno e risale a duemila anni fa, rappresentando, dunque, un’opera notevolmente più antica rispetto alle più celebri Linee di Nazca da cui si differenzia anche per i soggetti riportati. Quella avvenuta grazie all’archeologo Johny Isla, del Ministero della Cultura peruviana, rappresenta una ”riscoperta’, ‘in  quanto la sue esatta collocazione viene riportata già in una stampa dell’Istituto Archeologico Tedesco di Bonn.

orca

Archeologia: riportato alla luce disegno con gigantesca orca

Negli anni il misterioso disegno è stato completamente dimenticato; nessun archeologo si era mai impegnato a studiarlo né tanto meno a proteggerlo. Una ricerca di oltre due anni ha visto l’esperto analizzare immagini satellitari e realizzare una serie di sopralluoghi sul posto, in un’area impervia e non conosciuta nemmeno dalla popolazione locale. Insomma una scoperta davvero inaspettata e difficile: il disegno dell’orca si trovava lungo un pendio impervio ed oggetto all’erosione degli agenti atmosferici. Notevole anche la modalità di rappresentazione dell’orca che sono state collocate lungo linee, al pari di Nazca.

Lascia un commento

*