Scoperti e osservati i tre pianeti più giovani della Via Lattea

Un team ha individuato tre pianeti appena formati attorno ad una stella bambina, potrebbero essere i più giovani della Via Lattea

Scoprire un nuovo pianeta esterno al Sistema Solare non è cosa rara ma individuarne di appena formati non accade certo tutti i giorni. Un team di scienziati dell’Università americana del Michigan, coordinati da Richard Teague ed un secondo gruppo dell’Università australiana Monash, guidato da Christophe Pinte, hanno scoperto tre pianeti che potrebbero essere i più giovani ad oggi mai individuati nella Via Lattea. Osservati nel disco di polveri e gas del loro stesso sistema planetario in formazione, i tre pianeti ruotano attorno all’altrettanto giovane stella HD 163296. Sulla rivista The Astrophysical Journal Letters sono riportati i dettagli dell’importante scoperta: anzitutto la massa della stella ‘bambina’, che si trova, in direzione della costellazione del Sagittario a 330 anni luce dalla Terra, è pari al doppio di quella del Sole ma la sua età è di soli 4 milioni di anni.

Utilizzando il radiotelescopio Alma dell’Osservatorio Europeo Australe e sfruttando una tecnicha innovativa che consente di cogliere anomalie nei dischi di gas e polveri che possono essere associate alla formazione di pianeti (da specifiche lunghezze d’onda tra infrarosso ed onde radio a segnali emessi dal monossido di carbonio), è stato possibile concretizzare tale iincredibile scoperta. Due dei tre pianeti si trovano a 80 e 140 unità astronomiche dalla stella, (pari ad 80 e 140 volte la distanza media tra Terra e Sole, che è di 150 milioni di km) e sono stati osservati dal team americano mentre il gruppo australiano ha individuato il terzo pianeta, ubicato ad una distanza di 260 unità astronomiche dalla sua stella. La massa dei tre pianeti risulterebbe simile a quella di Giove.