Disastro Ravanusa, trovati altri 4 corpi: il bilancio è di 7 morti e 2 dispersi

Sale a sette il numero delle vittime dell’esplosione avvenuta a Ravanusa. Due le donne ferite. si cercano ancora due dispersi

Non si sono mai fermate nel corso della notte del 13 dicembre le operazioni di ricerca, scavando a mani nude, dei dispersi in seguito alla spaventosa esplosione e al crollo di diverse palazzina avvenuti a Ravanusa, in provincia di Agrigento. E, nelle ultime ore, i soccorritori sono riusciti ad individuare ed estrarre i corpi di quattro persone, portando così il bilancio complessivo delle vittime a sette; due invece le donne salvate nella giornata del 12 dicembre. E non è ancora finita perchè nell’area di via Trilussa devastata dalla deflagrazine si cercano ancora altri due dispersi. Complessivamente sono crollati quattro palazzi mentre tre sono stati sventrati dalla violenza dell’esplosione: in uno di quelli collassati abitavano le vittime e i dispersi, che apparterrebbero quasi tutti al medesimo nucleo familiare.

I testimoni hanno descritto la scena come una sorta di post conflitto bellico, ed il boato avvertito durante l’esplosione è stato paragonato a quello della deflagrazione di un ordigno o dello schianto al suolo di un aereo. Le persone salvate, due donne, sono rimaste ferite e sono state ricoverate con fratture e traumi negli ospedali di Licata ed Agrigento. Si contano inoltre un centinaio di sfollati, costretti a lasciare le loro case: la maggior parte di loro ha trovato una sistemazione provvisoria da amici o parenti, altri sono stati supportati dal comune. Un’inchiesta per disastro colposo è stata aperta dalla Procura di Agrigento.